Giornata Mondiale delle Api: cosa possiamo fare per proteggerle

- Gran Shopping Mongolfiera Molfetta

World Bee Day: perché le api sono importanti e cosa possiamo fare per salvarle?

Come fa un insetto così piccolo a essere così importante per il nostro pianeta?

In questo articolo del blog parleremo delle api, la cui sopravvivenza oggi è in serio pericolo. Il compito delle api è più importante di quello che potremmo immaginare: senza questo piccolo infaticabile lavoratore, infatti, la vita come la conosciamo oggi non esisterebbe.

Già nel 2014 la Slovenia aveva proposto alle Nazioni Unite (ONU) di proclamare il 20 maggioGiornata Mondiale delle Api”. Il 20 dicembre 2017, dopo tre anni di sforzi a livello internazionale, gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno approvato all’unanimità la proposta della Slovenia per celebrare le api e il loro instancabile lavoro.

La scelta della data non è affatto casuale! Nel nostro emisfero, infatti, a maggio avviene la maggior parte dell’impollinazione, mentre nel sud del mondo questo è il mese della lavorazione dei prodotti delle api.

La vita di questo piccolo insetto, quindi, è importantissima e senza le api è a rischio la sopravvivenza del pianeta. Ma qual è il loro compito e come possiamo aiutarle?

Noi di Gran Shopping Mongolfiera, da sempre sensibili all’impatto ambientale che hanno le azioni umane, abbiamo deciso di fare il punto della situazione e di darvi, nella misura in cui ci è possibile, qualche consiglio per proteggere queste piccole grandi lavoratrici.

 

Qual è il compito delle api?

Per nutrire la crescente popolazione mondiale abbiamo bisogno di molto cibo, che deve essere diversificato, equilibrato e di buona qualità, il tutto per garantire lo sviluppo ed il benessere di noi esseri umani.

Le api, come tutti gli altri insetti impollinatori, hanno un ruolo fondamentale nella conservazione della natura e nel mantenimento della biodiversità. Forniscono, infatti, uno dei servizi ecosistemici più importanti: l’impollinazione. Proteggono e si prendono cura degli ecosistemi, delle specie animali e vegetali, contribuendo così alla genetica e alla biodiversità.

Le api sono anche un indicatore delle condizioni ambientali. La loro presenza, assenza o abbondanza, infatti, ci informa quando sta succedendo qualcosa a livello ambientale e che è, quindi, necessaria un’azione per salvaguardare il pianeta. Osservando lo sviluppo e lo stato di salute delle api è possibile rilevare i cambiamenti ambientali, attuando così misure preventive in modo tempestivo.

 

Perché le api stanno scomparendo?

La diminuzione e la moria delle api sul globo altro non è che la conseguenza delle azioni umane sull’ambiente. Besti pensare che negli ultimi anni il numero delle api si è ridotto dal 30 al 90%. Una cifra impressionante.

Secondo le informazioni diramate dalla FAO, infatti, le cause della morte delle api sono da rintracciare principalmente nell’agricoltura di tipo intensivo e nelle monocolture, nell’inquinamento atmosferico, nell’uso di pesticidi chimici nei campi, nell’aumento delle temperature e nel conseguente cambiamento climatico, che porta a eventi estremi di caldo torrido, freddo inusuale o lunghi periodi di siccità.

Uno scenario del genere debilita e indebolisce l’organismo di queste preziose operaie, rendendolo inadatto e incapace di svolgere l’importante compito scritto nei loro geni. Le api muoiono e gli alveari si svuotano, senza che riescano a portare a compimento il lavoro a cui sono chiamate.

 

Salvare le api per salvare il pianeta: cosa possiamo fare tutti?

Salvare le api è una priorità e per farlo è necessario ripensare al modo in cui le attività umane impattano sugli habitat e la biodiversità.

Ognuno di noi può contribuire alla conservazione delle nostre amiche api. Non sono necessari grandi passi, ma ogni piccolo contributo può fare la differenza.

Vi diamo qualche piccolo, grande consiglio!

  1. Acquistare cibo biologico, locale e di stagione. In questo modo eviteremo di finanziare un’agricoltura industriale che impiega pesticidi che danneggiano le api.
  2. Piantare fiori che piacciono alle api. I loro preferiti sono calendula, tulipano, margherita, lavanda e girasole.
  3. Acquistare miele biologico e, se possibile, da agricoltori locali. Visitare gli agricoltori, inoltre, ci aiuterà a comprendere meglio e da vicino il loro importante lavoro.
  4. Le api hanno sete, diamo loro da bere! Lasciate una ciotola d’acqua pulita nel vostro giardino o nel vostro terrazzo e disponete al suo interno delle pietre in modo che rompano la superficie dell’acqua. Le nostre amiche api apprezzeranno!
  5. Non abbiate paura di loro! Quando vedete le api, non infastiditele, non vi faranno nulla.

Grazie a questi piccoli gesti difenderemo, assieme alle api, la vita e la conservazione del nostro pianeta.