I borghi più belli d’Italia da visitare in Primavera

- Gran Shopping Mongolfiera Molfetta

Da Nord a Sud, le destinazioni più belle da mettere in programma per questa primavera

Ogni anno in Italia, tra marzo e giugno, si ripete uno dei capolavori più riusciti di Madre Natura: la primavera.

Pochi posti al mondo come l’Italia sembrano sposarsi al meglio con i favori di una stagione che riporta sole, luce e profumi in località e paesaggi che diventano ancora più belli e suggestivi.

Da Nord a Sud, il nostro Paese ci regala un’ampia offerta turistica. Per questo motivo noi di Gran Shopping Mongolfiera abbiamo selezionato alcuni dei gioielli nascosti che abitano la nostra penisola, della cui bellezza possiamo godere soprattutto in questo periodo dell’anno.

Ma quali sono i borghi più belli della nostra penisola? Ve li raccontiamo assieme a dei consigli per godervi al meglio le vostre gite fuori porta.

 

– Borghetto sul Mincio – Veneto

La primavera in Veneto trova il suo contesto ideale nell’incantevole villaggio di Borghetto, frazione di Valeggio sul Mincio.

Situato tra fortezze medioevali non lontano dal lago di Garda, Borghetto si caratterizza per le sue case fiabesche e colorate che si affacciano direttamente sul fiume, che creano un’atmosfera unica insieme ai vecchi mulini ad acqua ancora in funzione. Sulle colline vicine, inoltre, è possibile ammirare il panorama e giardini ornamentali che espongono bellissimi tulipani.

Sarebbe davvero un peccato non immortalare un paesaggio mozzafiato come quello di Borghetto. Incorniciate questo borgo medioevale nello scatto istantaneo di una Polaroid, gli amanti del vintage la troveranno da Mediaworld. Collezionerete gli scorci più belli dei vostri viaggi!

 

– Neive – Piemonte

Ci troviamo all’interno di un Patrimonio Mondiale dell’Umanità e allo stesso tempo in uno dei borghi più belli d’Italia.

Neive è un piccolo borgo medievale che sorge fra le colline delle Langhe piemontesi, dove il tempo sembra essersi fermato. Il vero protagonista è la bellezza paesaggistica che lo circonda: verdi distese di vigneti, antichi casolari e cascine che custodiscono il vino delle uve Nebbiolo.

Imperativo fermarsi per un picnic e approfittare delle belle giornate per una degustazione di vino. Se non volete farvi cogliere impreparati, prima di partire recatevi da Kasanova, troverete graziosi set per i vostri gustosi spuntini nelle Langhe piemontesi.

 

– Vernazza – Liguria

Vernazza è uno dei iborghi che costituiscono le Cinque Terre, gioiello della Riviera Ligure.

Le sue vedute tipiche, composte dalle casette colorate del villaggio dei pescatori, conservano uno spirito marinaro d’altri tempi, rendendo questo borgo estremamente variopinto.

I colori delle case di Vernazza sono super instagrammabili. Catturatene tutte le sfumature con una fotocamera performante, meglio se in “modalità panorama”. Se la resa degli scatti del vostro smartphone non è il massimo, è giunta l’ora di cambiarlo. Da C&C sapranno consigliarvi quello giusto, con una fotocamera professionale e super performante. Sarà come avere un fotografo sempre con voi!

 

– Pitigliano – Toscana

Nella parte meridionale della Maremma toscana sorge il borgo medioevale di Pitigliano.

Grazie alla sua scenografica posizione su uno sperone di roccia vulcanica, il paese domina le vallate circostanti che in primavera esplodono di nuovi colori. Il suo caratteristico centro abitato presenta case scavate nel tufo, chiese medioevali, vicoli stretti e un tortuoso quartiere ebraico che ha fatto conoscere Pitigliano anche con il nome di “Piccola Gerusalemme”.

Se amate i saliscendi di queste piccole gemme medievali, sappiate anche che è fondamentale avere ai piedi scarpe leggere che possano accompagnarvi nei percorsi più lunghi e tortuosi. Foot Locker è il posto che fa per voi, scegliete la scarpa più comoda e preparatevi a lunghe camminate!

 

– Gradara – Marche

Nonostante le piccole dimensioni del borgo, racchiuso fra le mura storiche della città, Gradara è la Capitale del Medioevo.

Tra le mura di questa piccola città prende vita la storia: la Rocca di Gradara ha fatto da sfondo alla vicenda amorosa di Paolo e Francesca, a cui dà voce Dante Alighieri nella Divina Commedia.

Impossibile non innamorarsi circondati da tanta bellezza: il camminamento della Rocca è un percorso panoramico che, fra colline e verdi distese, ci permette di fare un viaggio nel tempo riempiendo i nostri occhi di bellezza.

Impossibile intraprendere questi percorsi senza l’abbigliamento adatto! Ed è per questo che vi consigliamo di fare un salto da Cisalfa prima di partire per questo meraviglioso borgo. Una tuta comoda e leggera renderà ancora più piacevoli le vostre passeggiate ma vi riparerà anche dal vento.

 

– Cisternino – Puglia

La Murgia pugliese in primavera si tinge di nuovi colori. Nella sua parte orientale, sorge l’affascinante borgo di Cisternino, in provincia di Brindisi.

Oltre a godere del suggestivo panorama della campagna circostante disseminata di oliveti, trulli, masserie e muretti a secco, si può passeggiare tra i vicoli, le piazzette e le case bianche addossate le une alle altre.

Cisternino è anche una città Slow Food per via della conservazione delle tradizioni gastronomiche e della tutela delle produzioni locali.

Passeggiate tra i vicoli e gustate le delizie del borgo, ma non dimenticate di portarne un po’ anche a casa! Le capienti borse da viaggio acquistate da Aranciviola conterranno perfettamente i numerosi souvenir gastronomici che acquisterete per voi… E per i vostri amici!