Vi è mai capitato di incontrare per strada genitori e figli vestiti allo stesso modo? Non è certamente un caso: si tratta di un trend in voga già da tantissimi anni. Consiste nel vestirsi uguale ai propri figli, così da dare vita a uno stile family-friendly. Si può decidere di indossare gli stessi abiti oppure gli stessi accessori. Si può anche giocare sulle stesse stampe e fantasie. A cambiare sono solo le taglie. Vige un’unica regola: i due outfit devono essere coordinati!

 

Le origini 

Siamo a Parigi, primi anni del ‘900. La stilista Jeanne Lanvin propose una collezione d’alta moda per bambine usando i tessuti e i tagli della linea donna.  Sua figlia, Marguerite, fece da musa e da modella alla stilista, che era solita vestirla en pendant. Nasceva, così, la moda del mini-me.

 

La moda mini-me in Italia

Diversi brand, da quelli artigianali a quelli di alta moda, creano dei guardaroba ad hoc per tutti i membri della famiglia. Ma non è tutto. Per le loro vacanze familiari, sempre più mamme scelgono i look per loro e le proprie figlie. Arrivano, così, anche i costumi coordinati per il mare. Esistono ormai bikini e costumi di ogni tipo sia per donna sia per bambina: bisognerà semplicemente scegliere il proprio modello preferito. 

Questo trend coinvolge anche padri e figli. I nostri papà si divertono a indossare calzoncini uguali al proprio maschietto grazie ad alcuni brand come St Barth o Vilebrequin.

Nell’estate 2021, la moda mini-me spopola sulle spiagge più belle d’Italia anche tra i personaggi famosi: da Bianca Balti e sua figlia Mia, passando per Beatrice Valli e la sua secondogenita Bianca. Gli stessi bikini anche per Martina Stessa e sua figlia Ginevra così come Maddalena Corvaglia e la figlia Jamie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *